Caleffi, riduttori di pressione per il controllo degli impianti

I riduttori di pressione sono dei dispositivi che, installati sulla rete idrica privata, riducono e stabilizzano la pressione in entrata dalla rete pubblica. Tale pressione in ingresso, in genere, risulta troppo elevata e variabile per uno sfruttamento corretto degli impianti domestici.

Caratteristica fondamentale, per un riduttore di pressione di qualità, è quella che consente di mantenere una pressione a valle costante, al variare della pressione a monte.
Tutte queste caratteristiche sono proprie della serie 5360 di Caleffi, con il valore aggiunto dato dal manometro per monitorare la pressione.

Come funziona?

Il riduttore di pressione basa il proprio funzionamento sull’equilibrio di due forze poste in contrapposizione:
1. la spinta della molla verso l’apertura dell’otturatore.
2. la spinta della membrana verso la chiusura dell’otturatore.

Quando sulla rete idrica si apre un’utenza, la forza della molla diventa prevalente rispetto a quella, contraria, della membrana; l’otturatore si sposta verso il basso aprendo il passaggio all’acqua.
Quando l’utenza è completamente chiusa, la pressione di valle si innalza e spinge la membrana verso l’alto.
In questo modo l’otturatore si chiude, impedendo il passaggio del fluido e mantenendo costante la pressione al valore di taratura.

I riduttori di pressione Caleffi sono dotati di sede compensata. Ciò significa che il valore della pressione di taratura a valle rimane costante indipendentemente dalle variazioni di valore della pressione a monte.

La sede di passaggio del fluido su cui agisce l’otturatore è in acciaio inossidabile, il che garantisce il mantenimento nel tempo delle prestazioni del dispositivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *