Per qualsiasi informazione chiamaci:
030 7050611
Come smontare il sifone del lavandino del bagno

Come smontare il sifone del lavandino del bagno

Il sifone del lavandino è una componente idraulica estremamente importante, in quanto consente di trattenere le esalazioni maleodoranti provenienti dagli scarichi. Così come qualsiasi altro accessorio del bagno, va però tenuto pulito con cura e costanza, per creare un ambiente pulito e piacevole.

Più trascorre il tempo, maggiore è la possibilità che non tutto funzioni alla perfezione: ingorghi, calcare, usura sono problemi gravi che possono seriamente compromettere l’igiene dell’ambiente domestico. Prima di pensare a tutti i costosi lavori che dovrete fare, non disperate: molte soluzioni sono riparabili con la manutenzione.

Smontare il sifone: consigli preliminari

Anche se le operazioni per assicurare il corretto funzionamento del sifone sono facili e alla portata di tutti, se non siete pratici con i lavori manuali, è preferibile rivolgersi al vostro idraulico di fiducia, onde evitare maggiori danni alle componenti del bagno. Se invece siete appassionati di fai da te, nei negozi di bricolage e cura della casa potrete trovare tutto ciò che vi serve per procedere.

Innanzitutto, procuratevi i seguenti strumenti: fogli di giornale, scotch di carta, filo di ferro, soluzione idraulica per sturare i lavandini, una chiave regolabile, una lampadina tascabile ed un panno di cotone. Sistemate i fogli di giornale sul pavimento sotto il lavabo per evitare di sporcare il suolo o di scivolare, fissandoli con dello scotch di carta. Per raccogliere eventuali perdite, mettete un secchio sotto al lavandino. Adesso siete finalmente pronti per smontare il sifone.

Tutti gli step da seguire per smontare il sifone

Usando la chiave regolabile o le pinze, girate in senso antiorario il dado che trattiene il sifone, in modo da allentarlo. Svitatelo poi completamente con le mani.

Afferrate il sifone in modo sicuro e tiratelo verso di voi. Se è troppo pesante, fatevi aiutare da qualcuno: l’importante è che il pezzo non cada perché potrebbe rompersi. Poggiamtelo sopra la superficie di giornali preparata opportunamente sul pavimento, ed aiutandovi con una lampadina ispezionate la parte interna del sifone.

Se è presente qualche tipo di ostruzione, rimuovetela con il filo di ferro. Se non basta versate il liquido sturante. Quando il sifone sarà ripulito, montarlo sarà altrettanto facile: basta seguire gli stessi procedimenti che avete seguito per rimuoverlo, facendo attenzione ad avvitarlo saldamente.

Per trovare un sifone di ricambio o tutti gli utensili necessari per la sua manutenzione, visitate il sito www.rubinetteria.com: potrete acquistare comodamente tutti i prodotti per il bagno di cui avete bisogno!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *