Termoimpianto del bagno

Termoimpianto del bagno: come evitare gli sbalzi termici

Il bagno è il luogo in cui si ci rifugia per assaporare un momento di relax dopo una giornata faticosa, un posto dove rigenerarsi e ricaricarsi. Proprio per le sue funzioni, nel bagno necessita avere un riscaldamento più importante rispetto al resto della casa. Un luogo dove è possibile spogliarsi degli indumenti in tutta tranquillità.

Tipi di riscaldamento per il bagno.

Ai giorni d’oggi esistono due impianti molto gettonati e davvero sensazionali per quanto riguarda il riscaldamento della casa e in particolar modo del bagno.

Il primo è quello a pavimento. Nessun termosifone, nessuna stufa visibile, solo le tubature sotto il pavimento, che permettono di distribuire il calore all’interno dell’abitazione in modo uniforme e gradevole. Certo è che in questo caso, l’aggiunta di un “scaldasalviette” in bagno permette di incrementare il calore nel posto più delicato della stanza.

Il secondo metodo di riscaldamento molto richiesto e utilizzato oggi è costituito dall’installazione di una termostufa o termocamino. Sono fonti di calore che si collegano con tutti i termosifoni della casa distribuendo lo stesso calore in tutti i luoghi. In più c’è la possibilità di scegliere se riscaldare o meno un determinato ambiente grazie all’apertura o chiusura dello stesso termosifone. Quando si decide di adottare questo tipo di scelta, il tecnico stesso si occuperà di consigliare al cliente la grandezza e potenza ideale del termosifone del bagno.

Come evitare condensa nel bagno dovuta a sbalzi termici.

Si sa che il bagno e la cucina sono gli ambienti più delicati sotto questo punto di vista. Ma a tutto c’è una soluzione. Basta installare una ventola di aspirazione in modo che nel momento in cui si sente la necessità, la sua attivazione permetta al vapore di fuoriuscire più rapidamente dalla stanza.

È importante, inoltre, posizionare dei deumidificatori e ricordarsi di pulire periodicamente le piastrelle del bagno in modo da evitare la formazione delle odiosissime muffe.

In ogni caso è consigliabile rivolgersi a siti specializzati come www.rubinetteria.com, ideali per consigli e ispirazioni per completare e curare la tua casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *